Vai a sottomenu e altri contenuti

Attivo il form on line per richiedere le agevolazioni dei PISL

Data pubblicazione on line: 19/09/2013 Data scadenza: 31/12/2013

L'Assessorato del Lavoro informa che è attivo il modulo telematico per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni dei progetti operativi per l'imprenditorialità comunale (POIC) e dell'azione 1 (Incentivi per il sostegno dell'imprenditorialità e l'accesso al mercato del lavoro) dei progetti integrati per lo sviluppo locale (PISL), già selezionati e finanziati con le risorse del PO FSE.

Ricordiamo che i beneficiari saranno selezionati dando priorità ai giovani, alle donne e ai nuovi imprenditori e che gli interventi sono così articolati:

PISL
Questi progetti sono stati predisposti da comuni con popolazione non superiore a 3 mila abitanti con l'obiettivo di promuovere sia le opportunità lavorative per disoccupati e inoccupati che la creazione d'impresa e l'imprenditorialità, contrastando i fenomeni di spopolamento.
L'azione 1 prevede, in particolare, la concessione di un microcredito di importo compreso tra 5 mila e 25 mila euro, rimborsabile a tasso zero in 60 rate mensili e finalizzato ad avviare una nuova iniziativa imprenditoriale o realizzare un nuovo investimento per innovare e rilanciare iniziative esistenti, localizzate nei territori dei comuni il cui PISL è stato approvato.
Possono beneficiare dell'agevolazione i soggetti con difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito:
- soggetti a rischio di esclusione sociale (lavoratori over 50, giovani disoccupati o inoccupati, cassa integrati);
- disoccupati o inoccupati che non usufruiscono di indennità di disoccupazione, indennità di mobilità o altra sovvenzione pubblica;
- donne;
- soggetti svantaggiati (persone con disabilità, migranti, ex detenuti, ex tossicodipendenti…);
- famiglie monoparentali;
- persone che non possiedono un diploma di scuola secondaria superiore o un diploma di qualifica professionale;
- nuovi imprenditori (inclusi i titolari di impresa da non più di 36 mesi al momento della presentazione della domanda).
Le proposte potranno essere presentate da micro e piccole imprese, società di persone, società a responsabilità limitata, società cooperative, cooperative sociali di tipo A e B, organismi no profit e operatori del privato sociale che erogano servizi sociali alla persona.

Le domande di accesso al Fondo dovranno essere presentate on line entro il 31 dicembre 2013. Entro i 7 giorni successivi all'invio telematico, la stampa della domanda dovrà essere presentata tramite posta elettronica certificata (pec) all'indirizzo sfirs@legalmail.it, firmata digitalmente, o tramite raccomandata, posta celere o corriere (in tutti e tre i casi con avviso di ricevimento) al seguente indirizzo:

Fondo POIC-PISL FSE - Operazione … (indicare POIC o PISL Azione 1) del Comune di ……………….
c/o SFIRS S.p.A.
via Santa Margherita, 4
09124 Cagliari

Per chiarimenti è possibile inviare un'e-mail alla casella di posta elettronica dedicata sportelloimpresa@sfirs.it o rivolgersi ai comuni i cui progetti sono stati approvati.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
PIANO OPERATIVO Formato pdf 387 kb
Allegato B - De Minimis Formato pdf 327 kb
Allegato C - Imprese esistenti Formato pdf 317 kb
Allegato H - Nuove Imprese Formato pdf 322 kb
Allegato I - Modulo Antiriciclaggio Formato pdf 328 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Assessorato Politiche Sociali e Giovanili
Referente: Paolo Pireddu
Indirizzo:
Telefono: -
Fax: -
Email: info@comune.villaurbana.or.it
Email certificata:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto